+39 070 655824 Segreteria iscrizioni

FAQ

Frequently Asked Questions

Rispondiamo alle più frequenti domande sulla normativa scolastica relativa agli studenti che frequentano le scuole di preparazione agli esami. Forniamo qui alcune sintetiche indicazioni riguardanti gli aspetti di legge che interessano maggiormente chi si avvicina al mondo della scuola non statale e del recupero di anni scolastici. Ogni chiarimento - e aggiornamento - sulla materia potrà essere richiesto alla nostra segreteria, privatamente tramite telefono o e-mail o pubblicamente esprimendo un quesito nell'apposita sezione del forum. Qui di seguito diamo tuttavia alcune indicazioni preliminari in risposta alle più frequenti domande da parte degli interessati.



PERCHE SI CHIAMANO "CANDIDATI ESTERNI"?

Poiché gli esami, sia di idoneità che di Stato, devono essere sostenuti presso scuole statali, legalmente riconosciute o paritarie, tutti i nostri studenti sono considerati, nella legislazione scolastica, privatisti o, per usare un termine più preciso, candidati esterni.

QUANTI ANNI SI POSSONO RECUPERARE?

Fino al compimento della maggiore età non si possono recuperare più anni di quelli intercorsi dalla licenza media. Coloro i quali abbiano compiuto il ventitreesimo anno di età possono presentarsi a qualsiasi esame di scuola media superiore (idoneità o esame di Stato) indipendentemente dal titolo di studio posseduto, poiché non tenuti alla presentazione dello stesso. (legge n°889 del 15/06/1931 art. 61

SI PUO' CAMBIARE ORDINE DI STUDI?

E’ possibile passare liberamente da un ordine di studi ad un altro; questa opportunità può essere di fondamentale importanza per le sorti di un percorso scolastico, poiché consente di correggere eventuali errori, scegliendo la strada più confacente ai desideri ed alle attitudini dello studente. Per esempio, si può passare da un liceo classico ad un istituto tecnico o artistico (e viceversa) anche a metà del percorso di studio senza perdere nulla di quanto ottenuto in precedenza, previo superamento di un esame di idoneità. In generale ci si attiene al principio secondo cui “il candidato dovrà rispondere sui programmi o parti di programma non comprese nel titolo di appartenenza”. La nostra segreteria è in grado di fornire informazioni dettagliate per ogni particolare situazione.

COSA SONO GLI ESAMI DI IDONEITA'?

Sono esami che si sostengono per passare a classi superiori (fino ad accedere all'ultimo anno di corso) o per cambiare ordine di studi; possono aver luogo sia nelle scuole statali sia in quelle legalmente riconosciute o paritarie.

E L'ESAME DI STATO?

Questo è il nome che ha preso il vecchio “esame di maturità”, dopo che la legge 425 del 1997 ne ha notevolmente modificato la forma e la sostanza. All’esame devono essere presentate tutte le materie, e la votazione si esprime in centesimi; il risultato minimo per ottenere la promozione è di 60/100. Da alcuni anni è possibile sostenere gli esami di Stato come candidati esterni anche presso le scuole paritarie, ma sussistono delle limitazioni. Eventuali nuove disposizioni di legge a riguardo verranno tempestivamente segnalate.

NOTA: Con l'a.s. 2007/08 sono state introdotte nuove modalità per la presentazione delle domande, che di fatto limitano le possibilità di accoglimento degli studenti in istituti paritari.

QUALI STUDENTI DEVONO SOSTENERE L'ESAME PRELIMINARE?

I candidati esterni all'esame di Stato che non possiedono la promozione o l'idoneità all'ultimo anno (quelli che devono recuperare uno o più anni) o provengono da un differente ordine di studi, devono sostenere, entro il mese di maggio, un esame preliminare, il superamento del quale è necessario per accedere all'esame di Stato. 

COME FUNZIONANO I CREDITI?

La disciplina del nuovo esame di Stato ha introdotto il credito scolastico e il credito formativo, il cui punteggio massimo, sommato, può arrivare fino a 20/100; entrambi interessano anche i candidati esterni.

Il credito scolastico è calcolato in base alle votazioni riportate nelle ultime tre classi. Per i candidati esterni in possesso di idoneità, esso si basa sui risultati ottenuti negli stessi esami di idoneità (e/o negli esami preliminari), computati secondo le tabelle opportunamente predisposte dal Ministero dell'Istruzione., che prevedono una banda di oscillazione da applicare alla media della votazione conseguita. Il credito scolastico può arrivare fino ad un massimo di 18/100.

Il credito formativo ha un valore molto modesto sul piano numerico (2 centesimi al massimo), ma è un importante segno di apertura del mondo scolastico rispetto ad attività formative di tipo sociale, culturale, sportivo e di crescita della persona.   

Back to Top